Analisi SWOT: forze, debolezze, opportunità e minacce
28 Dicembre 2023 Alberto Prastani Marketing Strategico
Cosa significa analisi SWOT e perché è importante

INDICE

Hai mai riflettuto su quanto sia difficile prendere decisioni e distinguere le opportunità dalle “trappole” all’interno della tua azienda? Se hai un business, saprai sicuramente quanto sia complesso, oggi, valorizzare i punti di forza e identificare tempestivamente le debolezze della tua azienda, soprattutto in un mercato che cambia (e si evolve) così velocemente.

Beh, l’analisi SWOT è una risposta a tutte queste domande. Questo strumento strategico, che valuta forze, debolezze, opportunità e minacce, ti offre una visione chiara e strutturata per facilitare le tue decisioni, pianificare strategie efficaci e  mantenere una competitività sul mercato. 

Anche se possiamo definirlo, in un certo senso, uno strumento classico, la SWOT analysis è un evergreen nel mondo del business ed è utile anche oggi per capire a fondo il contesto in cui lavori e quali sono i tuoi “nemici”. Vediamo nello specifico come si costruisce una matrice SWOT, che elementi considerare e da dove cominciare per migliorare la qualità delle tue decisioni.

Definizione di analisi SWOT 

Prima di capire come puoi utilizzare questo approccio, iniziamo da una definizione di analisi SWOT.

L’analisi SWOT è un metodo che serve per valutare le forze (Strengths), le debolezze (Weaknesses), le opportunità (Opportunities) e le minacce (Threats) di un’organizzazione o di un progetto. 

Questo strumento di pianificazione aziendale permette alle aziende di identificare i fattori interni ed esterni che possono influenzare il loro successo.

L’obiettivo è quello di aiutare le aziende ad avere una comprensione completa del loro contesto operativo, facilitando la costruzione di strategie che sfruttino le forze e le opportunità, minimizzino o correggano le debolezze e neutralizzino o evitino le minacce.

Check_Circle

Punti di forza e debolezza

Si concentrano sugli aspetti interni dell’organizzazione, come le risorse, le competenze e i processi aziendali. Questi elementi sono generalmente sotto il controllo diretto dell’azienda

Add_Task

Opportunità e minacce

Riguardano fattori esterni come il mercato, la concorrenza, e le tendenze economiche, che sono fuori dal controllo diretto dell’azienda ma possono avere un impatto anche importante sulla sua performance

Punti di forza o Strenghts 

Nell’analisi SWOT, i punti di forza o strengths fanno riferimento alle caratteristiche interne di un’azienda che le danno un vantaggio competitivo nel suo settore. In questo insieme possiamo includere tanti elementi diversi, come ad esempio risorse, competenze, capacità, o asset strategici che l’azienda possiede e che la distinguono dai suoi concorrenti.

Entrando nel concreto, possiamo considerare come esempi di punti di forza:

1

Risorse umane

Un team di collaboratori qualificati, motivati e esperti può essere un enorme punto di forza, perché garantisce all’azienda produttività ed efficienza operativa

2

Tecnologia

La capacità di innovare, sia in termini di prodotti/servizi che di processi aziendali, può dare un vantaggio competitivo importante

3

Brand reputation

Un marchio forte e una buona reputazione nel mercato possono attirare clienti e creare fiducia

4

Partnership

Relazioni solide con partner, fornitori e altri stakeholder possono aprire nuove opportunità e migliorare la catena del valore

5

Posizione finanziaria

Una solida base finanziaria consente maggiori investimenti in sviluppo e crescita, oltre a dare una maggiore stabilità all’azienda, soprattutto in tempi di crisi

6

Proprietà intellettuale

Brevetti, marchi registrati, diritti d’autore e altre forme di proprietà intellettuale contribuiscono molto alla tua unicità sul mercato

Punti di debolezza o weaknesses 

Al contrario di quanto abbiamo detto parlando dei punti di forza, i punti di debolezza o weaknesses rappresentano le aree interne in cui un’azienda è carente o meno competitiva rispetto ai suoi concorrenti. 

Questi “talloni d’Achille” possono limitare o ostacolare la performance dell’azienda e dovrai quindi tenerle in considerazione, per evitare che diventino minacce per la tua crescita. Volendo fare qualche esempio, questi sono:

1

Risorse limitate

Se hai poche risorse finanziarie, mancanza di personale qualificato o carenza di attrezzature, potresti avere uno svantaggio rispetto ad altre aziende che operano nel tuo mercato

2

Processi di lavoro inefficienti

Procedure aziendali obsolete o inefficienti possono portare a sprechi di tempo e risorse, riducendo la produttività e l’efficienza

3

Debolezze nella catena di fornitura

Dipendenza da fornitori esterni o una catena di fornitura instabile può rendere l’azienda vulnerabile a ritardi e interruzioni

4

Danni reputazionali

Una reputazione del brand negativa, sia essa dovuta a problemi di qualità del prodotto, cattiva gestione del servizio clienti o “scandali”, può influenzare negativamente la percezione del cliente e la fedeltà

5

Poca innovazione

La mancanza di nuovi prodotti o servizi innovativi può rendere un’azienda meno competitiva e, quindi, più esposta al rischio di essere “superata” dai concorrenti

Opportunità o opportunities 

Le opportunità, invece, sono tutti quei fattori esterni che un’azienda può sfruttare a suo vantaggio per crescere, espandersi o migliorare la sua posizione sul mercato. Queste opportunità possono essere legate a diversi aspetti, come ad esempio il seguire tendenze emergenti o investire sullo sviluppo tecnologico.

Anche in questo caso, facciamo degli esempi:

1

Strategia di espansione

Investire in nuovi mercati geografici o demografici possono darti grandi possibilità di crescita e espansione

2

Innovazioni tecnologiche

La scelta di introdurre nuove tecnologie può migliorare l’efficienza operativa, aprire nuovi canali di vendita o creare prodotti e servizi innovativi

3

Leggi favorevoli alla crescita

Cambiamenti nelle politiche governative o nella regolamentazione possono creare un ambiente più incline alla crescita. Pensa, ad esempio, ad una riduzione delle tasse o dell’IVA

4

Trend di mercato

Sfruttare le tendenze emergenti, come la sostenibilità o la digitalizzazione, può aiutare la tua azienda a posizionarsi sul mercato, anche colmando dei gap rispetto ai concorrenti

Minacce o threats 

L’ultimo quadrante di un’analisi SWOT è rappresentato dalle minacce. Le minacce sono un insieme di pericoli per la stabilità e il successo della tua azienda. 

In un mercato dinamico come quello di oggi, queste minacce possono emergere rapidamente: ecco perché dovrai costantemente monitorarle e sviluppare strategie per evitarle (o ridurne l’impatto).

Tra gli esempi di minacce più comuni:

1

Aumento della concorrenza

La digitalizzazione ha battuto molte barriere all’ingresso, permettendo a nuovi competitor di presidiare il mercato e minare il posizionamento delle aziende

2

Cambiamenti tecnologici

L’evoluzione costante della tecnologia può rendere obsoleti i prodotti o i servizi esistenti, costringendo le aziende a innovare continuamente

3

Cambiamenti nel comportamento dei consumatori

I clienti si comportano in modo diverso rispetto ad anni fa. Spesso i cambiamenti sono rapidi e imprevedibili, con un impatto sulla domanda di prodotti e servizi

4

Controllo della reputazione

La gestione della reputazione online è diventata più complessa, con i social media che amplificano sia il feedback positivo che quello negativo

Quando è consigliato eseguire un’analisi SWOT 

Capire quando si usa l’analisi SWOT e quando si fa l’analisi SWOT è importantissimo per massimizzare il suo valore strategico. Ci sono, infatti, dei momenti in cui è indispensabile fare questa analisi per conoscere l’impatto di alcune decisioni sul tuo business. Qualche esempio? 

Ti consigliamo di fare un’analisi SWOT se:

  1. Stai pianificando una nuova strategia. L’analisi SWOT è particolarmente utile all’inizio del processo di pianificazione strategica. La matrice ti aiuta a stabilire una base per la definizione degli obiettivi e della strategia da attuare
  2. Stai per lanciare nuovi prodotti o servizi. Prima di introdurre un nuovo prodotto o servizio sul mercato, un’analisi SWOT ti aiuta a identificare potenziali ostacoli e opportunità, affinando il tuo posizionamento
  3. Il mercato sta cambiando. Di fronte a cambiamenti importanti nel mercato, come l’arrivo di nuovi concorrenti o cambiamenti nelle preferenze dei consumatori, un’analisi SWOT può aiutare a rivedere e adattare le strategie esistenti
  4. Devi prendere una decisione importante su un investimento. Prima di impegnarti in grandi investimenti o progetti, l’analisi SWOT ti serve per valutare la fattibilità e l’impatto potenziale sul tuo brand
  5. Stai affrontando una crisi. In tempi di difficoltà o crisi, un’analisi SWOT è una guida per identificare le opzioni strategiche per superare gli ostacoli e sfruttare possibili opportunità nascoste.

Come fare un’analisi SWOT di un progetto 

Come abbiamo visto, creare la tua SWOT nel marketing digitale è un passaggio importantissimo per migliorare la qualità delle tue decisioni. Se vuoi realizzare questa analisi passo dopo passo, dovrai seguire una serie di step. 

Prima ancora di iniziare, però, avrai bisogno di costruire la tua matrice. In particolare, ti servirà una tabella divisa in quattro riquadri per elencare punti di forza, debolezze, opportunità e minacce. 

Significato del termine SWOT: Punti di forza, Punti di debolezza, Opportunità e Minacce

Una volta costruita la matrice, ecco i passaggi da seguire per scrivere la tua analisi SWOT:

1

Definisci l’obiettivo della tua SWOT

Prima di iniziare, devi avere ben chiaro l’obiettivo del progetto. Questo ti permetterà di focalizzare l’analisi sulle aree più rilevanti per i tuoi goal

2

Raccogli informazioni

Il secondo passaggio consiste nel raccogliere dati e informazioni che riguardano il progetto. Ad esempio, potrebbero esserti utili dati interni, ricerche di mercato, analisi dei concorrenti e recensioni online

3

Identifica i punti di forza

Elenca i punti di forza interni del progetto e indicali sul primo quadrante di sinistra

4

Riconosci i punti di debolezza

Allo stesso tempo, scrivi i punti deboli della tua azienda, scrivendoli nel primo quadrante a destra

5

Trova le opportunità

Elenca le possibili opportunità che potresti cogliere e inseriscile nel secondo quadrante a sinistra

6

Identifica le minacce

Infine, riporta le minacce nel secondo quadrante a destra.

Costruzione di una matrice per l’analisi SWOT: come compilare le 4 sezioni

L’analisi SWOT aziendale è una guida che ti mostra in che modo agire per raggiungere un obiettivo predefinito. Lo schema dell’analisi SWOT rappresenta, visivamente, una panoramica dei fattori interni e esterni che possono influenzare la crescita del tuo brand.

Entrando nello specifico, i quadranti relativi a punti di forza e debolezza hanno a che fare perlopiù con fattori interni (o endogeni), ovvero che riguardano la tua azienda. Degli esempi sono:

Risorse umane

Marchi e brevetti

Risorse economiche

Asset fisici

Processi di lavoro

Al contrario, opportunità e minacce sono relative a fattori esogeni, ovvero esterni alla tua attività. In questo caso, si tratta di tutti quegli elementi che la tua azienda non può controllare direttamente. Parliamo ad esempio di:

Tendenze economiche

Normative economiche o ambientali

Trend di mercato

Finanziamenti pubblici

I vantaggi di eseguire un’analisi SWOT 

L’esecuzione di un’analisi SWOT offre diversi vantaggi, soprattutto in fase di pianificazione strategica digitale. Lavorare su questa matrice ti permetterà di avere a disposizione uno strumento analitico con una visione approfondita e “multidimensionale” della tua azienda, guidandoti nelle tue decisioni. 

Ecco alcuni dei principali vantaggi:

  • Potrai capire il contesto in cui opera la tua azienda. L’analisi SWOT permette di capire sia gli aspetti interni (forze e debolezze) che quelli esterni (opportunità e minacce) dell’azienda 
  • Identificherai i fattori di miglioramento. Attraverso l’analisi delle debolezze, potrai capire quali sono le aree critiche che necessitano di miglioramento e sviluppare piani d’azione per affrontarle
  • Sfrutterai le opportunità di mercato. L’analisi delle opportunità ti permette di individuare nuovi mercati, tendenze emergenti e potenziali aree di crescita, consentendo alla tua azienda di posizionarsi per sfruttarle
  • Contrasterai le possibili minacce. Riconoscendo le minacce esterne, come i cambiamenti del mercato o l’evoluzione della concorrenza, potrai sviluppare strategie per mitigare i rischi
  • Avrai un supporto alla tua pianificazione strategica. L’analisi SWOT ti offre dati preziosi che possono essere utilizzati per creare la strategia giusta per la tua azienda, in linea con i tuoi obiettivi

Svantaggi dell’analisi swot 

Anche l’analisi SWOT ha un altro lato della medaglia. Ci sono, infatti, alcuni svantaggi che dovresti considerare prima di lavorare sulla matrice, proprio per evitare di cadere in delle “trappole” che possono rendere meno utile il tuo lavoro.

Tra gli svantaggi della SWOT, ci sono:

  • Eccessiva semplificazione della realtà. Uno dei rischi principali dell’analisi SWOT è quello di ridurre la complessità della realtà aziendale a una struttura troppo semplicistica. La categorizzazione in sole quattro aree (forze, debolezze, opportunità, minacce) può portarti ad una visione ristretta, che non considera tutte le “sfumature”
  • Valutazioni troppo soggettive. Le valutazioni effettuate durante l’analisi SWOT possono essere fortemente influenzate dalle percezioni e dalle opinioni soggettive dei partecipanti, generando una distorsione dei risultati
  • Eccessiva staticità. L’analisi SWOT può diventare rapidamente obsoleta in contesti aziendali che cambiano velocemente

Un esempio pratico di analisi SWOT 

Passiamo ora alla pratica di tutto quello che ci siamo detti, con un esempio di analisi SWOT.

Supponiamo che tu abbia un’azienda che si occupa di consulenza IT e software. 

La tua azienda è piuttosto conosciuta sul mercato italiano, ma ora stai cercando di espanderti a livello internazionale. Per pianificare questa espansione, decidi di effettuare un’analisi SWOT per comprendere meglio la situazione attuale e pianificare i passi futuri.

Vediamo insieme quali potrebbero essere punti di forza, di debolezza, minacce e opportunità di questo scenario.

Grafica che mostra un esempio di analisi SWOT basata su un caso concreto

Basandoci sulle forze di questa matrice, la tua azienda potrebbe decidere di sfruttare la sua esperienza e un team di 40 persone per differenziarsi dalla concorrenza su un mercato più ampio. Per affrontare le debolezze, potresti iniziare a lavorare sulla diversificazione della tua base di clienti e investire in strategie di marketing più aggressive. 

Tra le opportunità più interessanti per costruirti una credibilità in un altro mercato, c’è sicuramente la possibilità di creare collaborazioni e espandere i servizi offerti. Infine, riconoscendo le minacce, la cosa migliore da fare è realizzare dei piani strategici per adattarti rapidamente ai cambiamenti tecnologici e mitigare i rischi legati all’instabilità economica.

Conclusioni

Come abbiamo visto, l’analisi SWOT è un ottimo strumento per pianificare le attività in azienda e prendere decisioni più consapevoli.

L’analisi SWOT è ancora più importante nell’ambito della trasformazione digitale.

Una delle capacità più richieste alle aziende oggi è quella di adattarsi rapidamente ai cambiamenti tecnologici e alle aspettative dei consumatori.

Utilizzando l’analisi SWOT, potrai identificare le aree in cui la tecnologia può essere sfruttata per migliorare i processi o creare nuove opportunità di mercato, assicurandoti una crescita sul lungo periodo.

Alberto Prastani Romi

AUTORE

Alberto Prastani

Responsabile Piani di Crescita e ROMI Manager

Supervisiona i piani strategici studiati per i clienti di ROMI. Il suo Obiettivo è quello di individuare il miglior posizionamento per ogni azienda e comunicarlo al proprio pubblico di riferimento in maniera efficace.

Ti potrebbe interessare:

Entra in contatto con noi

Parla con un consulente marketing specializzato, entra in contatto con noi