La Ruota del Business: come gestire un’azienda dalla A alla Z

ruota del business

INDICE

Introduzione

La gestione di un’azienda richiede la stessa maestria necessaria per dirigere un’orchestra sinfonica.

Infatti, proprio come un direttore d’orchestra coordina abilmente strumenti diversi per produrre un suono armonioso, così un imprenditore deve gestire le varie componenti aziendali per ottenere il successo del proprio business.

Ma come si gestisce un’azienda e quali sono le aree più importanti su cui devi concentrarti?

Ci sono tantissimi aspetti da attenzionare così, per fare chiarezza e semplificare i concetti, abbiamo creato un modello che cerca di schematizzare le aree di gestione di un’azienda in una ruota…

La cosiddetta “Ruota del Business”!

Questo modello rappresenta le diverse aree aziendali come i raggi di una ruota strettamente interconnesse tra di loro e dipendenti l’una dall’altra. Quando un’area non funziona, automaticamente ne risentono tutte le altre.

Se ci pensi è esattamente come nel corpo umano, dove ogni organo svolge un ruolo fondamentale nel mantenere la salute generale del corpo, così ogni settore aziendale contribuisce alla crescita e al raggiungimento degli obiettivi dell’impresa.

In questo articolo esploreremo “La Ruota del Business” con i 7 raggi che la compongono e inizieremo dall’area al centro della ruota…

Area 1: Leadership

La Leadership è il cuore pulsante dell’azienda.

L’effetto guida del leader non si limita a istruzioni operative, ma si estende alla capacità di ispirare e motivare il team con una chiara visione a lungo termine.

Ad esempio immagina di essere al timone di una nave e di avere una mappa che ti guida durante la navigazione per farti raggiungere la meta desiderata.

In modo simile, come imprenditore, devi avere una visione ben definita del futuro dell’azienda.

Quale fatturato vorresti avere tra 5 anni?

Quanti dipendenti?

Quali servizi vorrai erogare?


Se rispondi a queste domande avrai un obiettivo chiaro e quindi saprai cosa devi mettere in campo per raggiungerlo. Se il tuo obiettivo è realizzare un’azienda da 1 milione di euro o da 100 milioni di euro, il modo in cui dovrai agire ogni giorno e le scelte che dovrai fare sono molto diverse.

Avere queste visione a lungo termine ti permette di prendere decisioni strategiche e non solo tattiche.

Pensiero Tattico e Pensiero Strategico


Quando si parla di Leadership è importante considerare la differenza tra pensiero tattico e pensiero strategico.  

Per esempio immagina di essere il fondatore di McDonald’s e all’apertura del tuo quinto fast food si presenta Massimo Bottura, lo Chef italiano con tre Stelle Michelin, e si propone di lavorare per te gratis. 

Cosa gli diresti?

Se ragioniamo di pensiero tattico diciamo di sì a Bottura, perché sicuramente la sua presenza porterà il nostro quinto fast food al successo immediato (e poi non lo paghiamo neanche…).

Ma se ragioniamo di pensiero strategico gli diremo di no perché nella visione di McDonald’s in qualunque fast food della catena vai (a Milano così come a Roma), il panino che mangi deve avere lo stesso identico sapore. 

McDonald’s è una catena e ha l’obiettivo di standardizzare. Questo è uno dei tanti motivi per cui alla base di tutto dobbiamo avere una visione di dove vogliamo andare con la nostra azienda. 

Altrimenti non sapremo mai in che direzioni vanno le decisioni che prendiamo ogni giorno. 

Una chiara visione a lungo termine è la base sulla quale si costruiscono le decisioni quotidiane e le strategie di crescita. Affrontare sfide e ostacoli diventa più agevole quando sei guidato da un obiettivo definito. 

Inoltre, la Leadership coinvolge la capacità di adattarsi ai cambiamenti e alle sfide che si presentano lungo il percorso. Un buon leader non solo mantiene la rotta, ma è anche in grado di apportare modifiche quando necessario.

Questa flessibilità è cruciale nell’affrontare l’evoluzione del mercato e le nuove opportunità che emergono.

Area 2: Management

Il Management è l’area che, operando in maniera efficiente ed efficace, dà una struttura all’azienda.

Ad esempio, per far sì che l’impresa funzioni in modo fluido, devi stabilire un organigramma chiaro con specifici ruoli aziendali e livelli di responsabilità di tutte le persone che lavorano nella tua impresa.

Un altro elemento fondamentale sono i mansionari: documenti che delineano in modo preciso le mansioni, i compiti e le responsabilità associate ad ogni posizione o ruolo.

Questo assicura che ogni componente del team sappia esattamente cosa ci si aspetta da lui. In questo modo la comunicazione è migliore, non ci sono sovrapposizioni di compiti e il lavoro è più agevole.

Poi ci sono le KPI, ovvero indicatori chiave di prestazione. Sono metriche che misurano il successo e il progresso verso gli obiettivi. Questi dati permettono al Management di valutare l’efficacia delle operazioni e prendere decisioni informate. 

Un strumento importante dell’area Management sono anche le Procedure Aziendali: ovvero un manuale che definisce le procedure per ogni funzione aziendale, garantendo che le attività siano eseguite in modo coerente e standardizzato. 


Altri due aspetti da curare sono il Project Management aziendale e i sistemi di comunicazione tra le risorse dell’azienda.


Il Project Management aiuta a pianificare, organizzare e monitorare i progetti, garantendo che le attività procedano senza intoppi, mentre i sistemi di comunicazione facilitano la collaborazione tra i membri del team. 

In sintesi, l’area del Management, è l’anello di congiunzione che unisce tutte le componenti dell’azienda e assicura che ogni ruolo sia ben definito, ogni attività sia efficiente e ogni risorsa sia coordinata per il successo globale dell’azienda. 

Area 3: Marketing Strategico

L’obiettivo di quest’area dell’azienda è individuare il tuo posizionamento per dare una risposta a questa domanda:


“Perché i clienti dovrebbero acquistare da te anziché dai concorrenti?”

Devi trovare una risposta unica e forte, altrimenti il cliente acquisterà solo da chi fa spendere meno.

Infatti se il tuo messaggio è solo una serie di frasi fatte come “offriamo soluzioni innovative”“siamo leader del mercato”, “siamo focalizzati sul cliente” o “una squadra di grandi professionisti”, rischi di cadere nell’anonimato.

Queste affermazioni non sono false, ma sono le stesse utilizzate anche dai competitor! 

Il Marketing Strategico diviene fondamentale per comprendere il mercato, conoscerne le dimensioni, le dinamiche specifiche e il suo andamento.

Devi trovare ciò che ti distingue e far capire perché la tua soluzione è l’unica (o la migliore) per risolvere i problemi e soddisfare le esigenze dei clienti.

Ti consente di studiare i competitor, il modo in cui si posizionano, cosa comunicano, i servizi che vendono, le strategie di marketing e vendita utilizzate.

Ti permette anche di conoscere i tuoi potenziali clienti, dove puoi intercettarli e leve commerciali da utilizzare per acquisirli.

Area 4: Marketing Operativo

L’Area del Marketing Operativo è il campo di battaglia in cui le strategie prendono vita e le tattiche si trasformano in azioni concrete e misurabili.

L’obiettivo del Marketing operativo è duplice:

Creare Asset di Marketing

Implementare le strategie di marketing

Iniziamo dal primo…

L’importanza di costruire Asset di Marketing

I cosiddetti “Asset di Marketing”, sono le fondamenta su cui si basa ogni attività di marketing e sono:

Il Brand, che va oltre il logo e i colori, rappresenta l’identità della tua azienda e ciò che comunica ai clienti.

Il Sito Web, il tuo biglietto da visita online. Un sito web ben progettato e user-friendly è fondamentale per catturare l’attenzione dei visitatori.

Il Materiale Promozionale come brochure, volantini, opuscoli, e altro ancora.

I Sistemi di Marketing Automation. Ovvero strumenti che automatizzano le attività di marketing e consentono un coinvolgimento continuo dei clienti anche senza intervento manuale.

I Sistemi di Analisi dei Dati, strumenti che ti permettono di comprendere l’efficacia delle attività di marketing e come puoi apportare miglioramenti.

All’interno di ROMI, quando si parla di Marketing Operativo, pensiamo sempre all’importanza di costruire una Macchina del Marketing.

Infatti gli Asset di Marketing sono fondamentali per il successo di una campagna pubblicitaria! Senza di essi le tue campagne potrebbero fallire nonostante il tempo e le risorse spese.

È un po’ come nella Formula 1, dove conta il valore dei meccanici e del pilota ma, senza una macchina adeguata, sarà davvero complicato vincere le gare e il mondiale!

Come implementare le Strategie di Marketing

La seconda area del Marketing Operativo riguarda l’implementazione delle strategie di Marketing e cioè di tutte quelle attività che portano risultati all’azienda.

Gestire il marketing richiede un Team di professionisti che sia in grado di attuare strategie quotidiane di:

✔️ Lead Generation, per attrarre nuovi potenziali clienti in modo mirato e coinvolgente;

✔️ Brand Awareness, per creare consapevolezza del tuo brand e differenziarti dalla concorrenza;

✔️ Fidelizzazione, per mantenere i clienti attuali soddisfatti e fedeli al tuo brand;

✔️ Upsell, Cross-sell, Down-sell, che ti permettono di identificare opportunità per vendere servizi correlati ai clienti esistenti;

✔️ Referral Marketing, per ottenere nuovi clienti attraverso il passaparola.


Pensa che in ROMI Agency, per implementare le diverse strategie di marketing, mettiamo a disposizione delle aziende un team di Marketing in Outsourcing.

Parliamo di un reparto di marketing esterno che, dopo aver effettuato un’analisi preliminare della tua azienda, definisce tutte le strategie necessarie per raggiungere i tuoi obiettivi di business.

Quando ti affidi al team di marketing in outsourcing di ROMI hai la garanzia di poter contare su un reparto dove ruoli e responsabilità sono definiti in modo chiaro.

Ad inizio mese definiremo le attività da svolgere e gli obiettivi da realizzare, a fine mese faremo il resoconto delle azioni svolte, con l’analisi dei dati e dei risultati ottenuti.


Questo consente alla tua azienda di concentrarsi sull’erogazione del prodotto o servizio, mentre il nostro team si occupa di portare risultati concreti e misurabili con le attività di marketing.

Se vuoi maggiori informazioni:

Richiedi una prima consulenza con noi!

Analizzeremo il tuo business per definire le tue esigenze e le tue priorità

Richiedila Adesso

Area 5: Vendita

La quinta area da esaminare è quella della vendita e siccome ne esistono diverse tipologie, è bene analizzarle una per una…

La Vendita automatica avviene in modo del tutto automatico, senza alcuna interazione umana. Ad esempio quando acquistiamo online su sistemi di e-commerce.

Poi c’è la Vendita a presa d’ordine. In questa modalità, un rappresentante potrebbe visitare negozi al dettaglio per presentare i prodotti e raccogliere gli ordini. Questa modalità richiede una relazione più diretta e la capacità di rispondere alle domande dei clienti.

La Vendita in punto vendita avviene nei negozi fisici e coinvolge il personale del negozio, come i commessi. È il classico approccio di vendita al dettaglio in cui i clienti entrano nel negozio, esplorano i prodotti e interagiscono con i dipendenti. Questo richiede competenze di comunicazione e capacità di persuasione del personale di vendita.

Infine c’è la Vendita consulenziale, tipica del mondo dei servizi, dove la soluzione offerta viene adattata alle esigenze specifiche di ciascun cliente. Qui è fondamentale instaurare una relazione di fiducia con il cliente, capire le sue necessità e proporre soluzioni personalizzate. Questo richiede una profonda comprensione della propria offerta e delle esigenze del cliente.

Dopo aver spiegato i diversi tipi di vendita, è bene suddividere questa area nelle sue 2 parti fondamentali:

Gli Asset di Vendita

Le Procedure di Vendita

Gli asset di vendita 

Gli Asset di Vendita sono il CRM (o Customer Relationship Management), un sistema di gestione delle relazioni con i clienti che aiuta a mantenere traccia delle interazioni, delle informazioni e delle preferenze dei clienti.

Poi ci sono i Documenti Commerciali che includono proposte, contratti, preventivi e altre documentazioni utilizzate durante la vendita e infine i sistemi di monitoraggio delle KPI commerciali.

I KPI relativi alle vendite permettono di misurare il numero di nuovi clienti acquisiti, la crescita delle vendite, la redditività dei clienti e aiutano a valutare l’efficacia delle strategie di vendita.

Le Procedure di Vendita

Tra le procedure di vendita devi considerare le Procedure di Pre-Sales che includono le attività prima della vendita, come la ricerca dei potenziali clienti, la qualificazione delle opportunità e la preparazione delle proposte.

A seguire ci sarà la Vendita a tutti gli effetti: ovvero la fase in cui avviene l’interazione diretta con il cliente, la presentazione dei servizi o prodotti e la chiusura del contratto.

Un reparto commerciale efficace può fare la differenza nella crescita aziendale, ma per non dipendere dal talento individuale dei venditori, devi sviluppare Asset e Procedure ben definite.

Area 6: Prodotto o Servizio

Se la tua azienda offre servizi, devi concentrarti sul processo di erogazione del servizio e il suo design (come il servizio viene presentato, comunicato e proposto ai clienti). Definire una struttura chiara per il processo di erogazione aiuta a garantire che ogni cliente riceva un’esperienza coerente e di alta qualità.

Nel caso in cui vendi prodotti fisici, invece, devi mettere l’attenzione sui processi produttivi, il prodotto stesso e tutti gli aspetti ad esso associati (come i macchinari, il packaging, il pricing, ecc…).

È importante sottolineare che, anche se il tuo prodotto o servizio offerto è di estrema qualità, concentrarsi esclusivamente su questa area non è sufficiente per far crescere l’azienda.

Infatti tutta la Ruota del Business deve girare alla perfezione per lavorare in armonia e garantire il successo complessivo dell’azienda.

Area 7: Economico Finanziaria

L’ultima area nella Ruota del Business è fondamentale quanto tutte le altre per assicurare la sopravvivenza e il successo della tua azienda.

Nel contesto finanziario, possiamo identificare tre macro argomenti di cruciale rilevanza:

1

Il conto economico

noto anche come stato patrimoniale, elenca le entrate e le uscite dell’azienda in un determinato periodo di tempo. Questa analisi aiuta a comprendere se l’azienda sta generando profitti o perdite e fornisce indicazioni cruciali per prendere decisioni finanziarie.

2

Il flusso di cassa

Il flusso di cassa è il movimento di denaro all’interno e all’esterno dell’azienda. Monitorare il flusso di cassa è essenziale per gestire le esigenze finanziarie quotidiane dell’impresa. Un flusso di cassa positivo assicura che l’azienda possa pagare fornitori, dipendenti e altre spese correnti.

3

La fiscalità

La fiscalità riguarda le questioni fiscali e tributarie dell’azienda. Comprende la conoscenza e l’adempimento degli obblighi fiscali, come il pagamento delle tasse sul reddito, dell’IVA e altre imposte specifiche del settore. La gestione corretta della fiscalità è fondamentale per evitare sanzioni e problemi legali, garantendo che l’azienda si attenga alle leggi fiscali vigenti.

Senza una comprensione chiara e una gestione accurata delle questioni finanziarie, anche un’impresa con prodotti o servizi eccezionali può rischiare di fallire.

Conclusione

La Ruota del Business rappresenta l’essenza della tua impresa: un sistema complesso e interconnesso dove ogni area è strettamente legata all’altra.

Come hai potuto leggere il ruolo dell’imprenditore è tutt’altro che semplice, perché la gestione di un’azienda richiede davvero molte competenze: a livello di Leadership, Management, Marketing Strategico e Operativo, Finanza, Vendita, nell’erogazione del Prodotto o Servizio offerto, ecc…

Sottovalutare una di queste aree potrebbe compromettere la salute del tuo business e causare una perdita di clienti e fatturato, il turnover dei dipendenti, la mancanza di liquidità, spese ingenti per campagne promozionali che non portano risultati e molti altri problemi.

Quindi, per favorire la crescita della tua realtà, dovrai analizzare quanto tempo dedichi a ciascuna area, trovare i punti di forza del business e individuare le lacune da colmare

In questa complessa attività puoi operare da solo…

Affidarti a tutti gli specialisti della tua azienda, se nel team vanti esperti di vendita, finanza e marketing…

Oppure puoi affidarti a ROMI Agency.

Grazie alle nostre divisioni aziendali, ad un team di 30 professionisti e alle competenze acquisite nel corso degli anni, possiamo accompagnarti nella gestione aziendale a 360°, prestando grande attenzione a tutte le 7 aree delle Ruota del Business.

Se vuoi portare avanti un processo di crescita graduale e sostenibile:

Richiedi una prima chiamata

per una consulenza gratuita con ROMI!

Contattaci ora

angelo pastorelli romi ceo

AUTORE

Angelo Pastorelli

CEO

Sono un imprenditore da oltre 10 anni e ho fondato ROMI con l'obiettivo di creare una realtà che possa essere artefice della crescita delle società che vendono Servizi in Italia.

Ti potrebbe interessare:

Esprimi il pieno potenziale della tua azienda