Marketing locale e geolocalizzato: strategie per raggiungere i clienti
29 Marzo 2024 Alberto Prastani Marketing Strategico, Strumenti e Canali di Marketing
Quali sono le migliori strategie di Marketing locale e geolocalizzato

INDICE

Sapevi che l’88% di chi ricerca online un’attività locale dal proprio dispositivo mobile chiamerà o visiterà il negozio entro 24 ore? 

Il “merito” di questo numero così positivo è del digital marketing e delle strategie di marketing locale e geolocalizzato, che permettono alle imprese local di essere trovate proprio da quei potenziali clienti che fanno una ricerca sul loro smartphone.

Pensaci un attimo: qual è la prima cosa che fai quando, ad esempio, vai in una città che non conosci per lavoro o per un viaggio e hai bisogno di un negozio di scarpe? Probabilmente, cercherai il negozio di scarpe migliore per le tue esigenze su Google…e lo troverai perché quell’azienda, dall’altra parte, ha deciso di investire nella sua visibilità.

Se hai un’azienda che si rivolge ad un pubblico locale, ci sono diverse strategie che potresti testare per attirare nuovi clienti. Vediamole insieme.

Cos’è il marketing locale e geolocalizzato?

Il marketing locale è una strategia di marketing che punta ad attirare potenziali clienti all’interno di un determinato perimetro geografico. 

In altre parole, il marketing “di prossimità” dispone di una serie di strategie per fare in modo che, attraverso la geolocalizzazione, sempre più persone visitino il tuo negozio fisico. Per fare questo, ovviamente, dovrai concentrare tutto sulle strategie di targeting e sul trovare le tue buyer personas: per sapere chi attirare, quindi, dovrai delimitare bene la tua area di interesse, ovvero quella relativa ai pressi del tuo negozio (o della tua catena di negozi).

Questo tipo di marketing è utilissimo per qualunque azienda che abbia una sede sul territorio, ma anche per chi ha un approccio ibrido e vuole integrare online e offline (ad esempio, un negozio di vestiti e un relativo e-commerce),

Importanza per le piccole e medie imprese

A trarre i benefici più importanti del marketing locale sono le piccole e medie imprese che, attraverso un’analisi del mercato locale, possono creare delle strategie interessanti per farsi notare dal proprio pubblico.

Lavorare sul tuo posizionamento e fare local marketing è utile perché:

  • Aumenta la visibilità del tuo negozio. Puoi utilizzare strumenti di marketing local per ottimizzare il tuo sito sui motori di ricerca e farti trovare nelle ricerche online fatte da potenziali clienti nella loro area geografica
  • Ottimizza il ROI delle campagne pubblicitarie. Investendo in campagne geolocalizzate, circoscrivendo la tua area geografica di riferimento, potrai raggiungere solamente persone che effettivamente possono acquistare dal tuo negozio (in altre parole, se hai un negozio fisico a Bari, fare una campagna di advertising per intercettare residenti a Bolzano non sarà molto utile)
  • Migliora la personalizzazione delle offerte. Grazie alla possibilità di segmentare il pubblico in base alla posizione geografica, potrai creare offerte personalizzate che rispondono alle specifiche esigenze e preferenze dei clienti locali, aumentando così le conversioni e la fedeltà sul lungo periodo
  • Migliora la competitività rispetto ai grandi brand. Sfruttando le strategie di marketing locale, le piccole e medie imprese possono competere più efficacemente con le grandi catene retail e i marchi nazionali (che, storicamente, hanno una maggiore “potenza di fuoco” lato marketing), offrendo un’esperienza più autentica e personalizzata che i grandi brand fanno fatica a replicare su scala locale

Come funziona il marketing locale e geolocalizzato

Per capire come funziona il marketing locale e geolocalizzato, inizio col dirti che ci sono due tipi di “strumenti” da mettere nella tua cassetta degli attrezzi:

Analytics

Tecnologie

Ci sono diverse tecnologie che possono aiutarti a fare marketing local, come ad esempio la realtà aumentata

Trending_Up

Piattaforme e tools

Le tecnologie trovano applicazione su diverse piattaforme, ognuna con specifiche funzioni che possono aumentare la visibilità della tua azienda

Tecnologie coinvolte

Come ti dicevo, ci sono diverse tecnologie che possono accelerare le tue strategie di local marketing. Vediamo insieme le più importanti (e interessanti):

1

Beacons

I beacons sono piccoli dispositivi wireless che utilizzano la tecnologia Bluetooth Low Energy (BLE) per trasmettere segnali a dispositivi mobili vicini. Puoi mettere questi dispositivi nei tuoi punti vendita o in altre aree strategiche per inviare notifiche push, offerte speciali o informazioni prodotto direttamente agli smartphone delle persone che passano nelle vicinanze

2

NFC

La tecnologia NFC è una tecnologia che facilita la comunicazione wireless a corto raggio tra dispositivi compatibili, come smartphone e terminali di pagamento. In una strategia local, puoi usare la NFC per creare interazioni tra i clienti e i prodotti, o i display informativi

3

Realtà aumentata locale

Molto interessante anche la realtà aumentata (AR), che “sovrappone” elementi digitali al mondo reale attraverso l’uso di smartphone o altri dispositivi. Come sfruttarla? Ce lo insegnano grandi brand, come ad esempio IKEA. L’AR può creare esperienze coinvolgenti, come cacce al tesoro virtuali che guidano i clienti in un percorso attraverso vari punti vendita o visualizzazioni in AR dei prodotti, per provarli virtualmente prima dell’acquisto

Piattaforme e strumenti

Se vuoi massimizzare la tua visibilità ci sono, oltre alle tecnologie, degli strumenti e delle piattaforme che ti permettono di gestire meglio la segmentazione del pubblico, raggiungere le persone intorno a te e migliorare le tue campagne. Vediamoli insieme:

1

Google My Business

Google My Business (GMB) è uno strumento che ti aiuta a migliorare la tua visibilità locale online, su Google e Google Maps. Con questo strumento, le persone potranno avere informazioni indispensabili per trovare il tuo negozio e farsi un’idea dell’esperienza che potranno vivere. Nella scheda My Business, infatti, ci sono informazioni come indirizzo, orari di apertura, numero di telefono e recensioni dei clienti

2

Directory locali

Le directory locali, come Yelp e TripAdvisor sono utilissime per incrementare la visibilità locale. Apparendo in queste directory, avrai più possibilità che il tuo business venga scoperto da utenti interessati ai servizi o prodotti offerti nella loro area

3

Social media

Oltre agli strumenti che interagiscono direttamente con le mappe online e la navigazione come My Business, ci sono anche altre piattaforme che possono aiutarti soprattutto sulla segmentazione. Parlo dei social media, come Facebook, Instagram e X, che offrono strumenti di targeting geografico molto interessanti per raggiungere specifici segmenti di pubblico. Potrai creare, infatti, delle campagne geolocalizzate, promuovere eventi nel tuo store, lanciare offerte e invitare le persone vicino a te a partecipare

Strategie efficaci di marketing locale e geolocalizzato

Passiamo ora ad un aspetto ancora più pratico di questa guida, ovvero come costruire la tua strategia di marketing locale e geolocalizzato. 

Screenshot da Google che mostra i risultati forniti da Poste Italiane se scrivo di trovare i centri più vicini a Roma

Ottimizzazione per la ricerca locale (SEO)

La prima strategia per farti trovare dai tuoi clienti è fare SEO locale. Che significa? Significa ottimizzare il tuo sito per parole chiave rilevanti per la ricerca locale. Per darti una misura dell’importanza di questo step, voglio citarti questa statistica: secondo una ricerca di ChatMeter, le ricerche online con i termini “vicino a me” o “vicino a” sono aumentate del 900% in due anni. 

Questo vuol dire che le persone cercano servizi e negozi in base a dove si trovano e alla loro esigenza di quel momento.

Il contenuto geolocalizzato aumenta la visibilità del tuo business nelle ricerche, aumentando le possibilità di attirare traffico di qualità e conversioni dal tuo pubblico local. A questo proposito, ti consiglio di leggere la nostra guida sulla SEO per imprenditori, dove troverai consigli specifici per l’ottimizzazione del tuo sito. Qui, invece, voglio condividerti una checklist con tutti gli elementi da migliorare per la tua SEO local.

Checklist che elenca i passaggi chiame per fare SEO local

Utilizzo dei social media per il coinvolgimento locale

Il social media marketing è uno degli strumenti più interessanti per fare marketing local. Proprio come il tuo sito web, i profili social della tua azienda dovrebbero, anzitutto, mostrare la tua posizione, le informazioni di contatto e gli orari di apertura del negozio. Parallelamente, le strategie di content marketing possono aiutarti a distinguerti sul mercato e attirare l’attenzione delle persone che vivono intorno al tuo negozio. Ecco qualche strategia interessante:

  • Collabora con gli influencer. Influencer e marketing local è un ottimo binomio, se sceglierai influencer riconosciuti nella tua zona. Seleziona influencer con una base follower coerente con quella dei tuoi potenziali clienti: ad esempio, se hai un ristorante a Roma, scegli influencer sul territorio che trattano tematiche relative al cibo
  • Condividi contenuti “local”. Crea e condividi contenuti di interesse per le persone che vivono nella tua zona, come ad esempio la tua partecipazione ad una festa della città o eventuali attività di CSR per contribuire al benessere della comunità
  • Incentiva le recensioni. Incoraggia i tuoi clienti a condividere la loro esperienza con la tua azienda sui social media. Nella scelta di un negozio, le recensioni hanno un peso molto alto: avere recensioni positive convincerà le persone a venirti a trovare, aumentando la tua credibilità
  • Organizza eventi. Eventi e sponsorizzazioni locali possono portare più persone nel tuo negozio. Puoi usare i social per parlare di questi eventi, magari facendo un’attività di couponing (chi si presenta in negozio con un coupon specifico, può accedere ad uno sconto o un omaggio) per incentivare la partecipazione

Pubblicità mirata e PPC locale

La pubblicità geolocalizzata ti permette di raggiungere clienti specifici nelle aree geografiche di tuo interesse, potenziando di conseguenza il ROI delle tue spese pubblicitarie. 

Se usi la pubblicità sui social media, come ad esempio Meta, potrai creare campagne PPC locali per regione, città o addirittura per CAP. Potrai quindi mostrare le tue offerte definendo un target demografico locale e comprendendo i loro interessi e abitudini.

Allo stesso modo, possono essere utili delle campagne su Google Ads, che lavorano su parole chiave specifiche. Ad esempio, se hai un’agenzia immobiliare nella Capitale, potresti investire su parole chiave come “agenzia immobiliare a Roma”, per intercettare un pubblico vicino a te.  

Il consiglio in più: crea annunci che parlano direttamente ai bisogni e desideri del tuo pubblico local, con delle call-to-action chiare che incoraggiano l’interazione o la visita al tuo punto vendita. Non meno importante è tenere sempre sotto controllo le performance delle tue campagne, utilizzando i dati raccolti per ottimizzare le tue strategie pubblicitarie e parole chiave. 

Marketing via email segmentato

Le mail sono uno strumento di marketing molto potente. Molto spesso, nel mondo del marketing, si dice che “i soldi sono nella lista”, che in altre parole significa che buona parte del tuo fatturato si trova nel tuo elenco di mail di clienti (o potenziali).

Vuoi saperne di più sull’email marketing e le sue potenzialità? Clicca QUI

Per sfruttare questo asset se hai un business local, inizia con la segmentazione delle tue liste email in base alla geolocalizzazione dei contatti. In questo modo, potrai inviare contenuti specifici in base al pubblico che vive in una certa area. L’email marketing segmentato è molto utile per chi ha più di un negozio: supponiamo che tu abbia diversi punti vendita nella regione Lombardia. Se hai attivato delle offerte solo per il negozio di Milano, puoi inviare le tue newsletter con una personalizzazione in base alla posizione

Puoi lanciare promozioni esclusive per i negozi locali, inviti a eventi o fiere nella zona e dare aggiornamenti su prodotti o servizi disponibili solo in determinati punti vendita. Integrare le tue campagne di email marketing con il CRM locale arricchisce ulteriormente questo processo, consentendoti di sfruttare i dati raccolti per affinare la segmentazione e personalizzare le comunicazioni. 

Ad esempio, puoi utilizzare le informazioni sulle abitudini di acquisto passate e le preferenze espresse dai clienti per costruire promozioni su misura che aumentano la probabilità di conversione. 

Conclusioni

Come puoi vedere, il marketing local e geolocalizzato è un’opportunità enorme per piccole e medie imprese per distinguersi sul mercato e per intercettare sempre più possibili clienti nelle zone limitrofe.

Non solo: questo tipo di marketing ti permette di costruire relazioni durature con i clienti, stimolando la loro fedeltà. Investire in queste strategie ti servirà per acquisire più autorevolezza e creare delle “conversazioni” con i tuoi clienti, ripartendo dalla prossimità. 

Migliora la tua visibilità locale

Attira nuovi clienti nel tuo punto vendita con il marketing local

Scopri i social per il local business

Alberto Prastani Romi

AUTORE

Alberto Prastani

Responsabile Piani di Crescita e ROMI Manager

Supervisiona i piani strategici studiati per i clienti di ROMI. Il suo Obiettivo è quello di individuare il miglior posizionamento per ogni azienda e comunicarlo al proprio pubblico di riferimento in maniera efficace.

Ti potrebbe interessare:

Entra in contatto con noi

Parla con un consulente marketing specializzato, entra in contatto con noi