Scalabilità dell'impresa: come preparare la tua azienda alla crescita
26 Marzo 2024 Angelo Pastorelli Gestione e Crescita Aziendale
Come preparare la tua azienda per una crescita esponenziale

INDICE

Tutte le aziende nascono con un obiettivo primario: crescere. La crescita di un’azienda è legata a tantissimi fattori: la sua competitività, i prodotti o servizi che offre, la sua capacità di innovare.

Quando un’azienda cresce più velocemente di quanto crescano i suoi costi, trasforma il suo business in un business scalabile. La scalabilità di un’impresa fa riferimento alla sua capacità di accelerare i suoi processi in modo efficiente senza compromettere la qualità del servizio o del prodotto.

Attenzione, però: la scalabilità non fa riferimento solo all’aumento delle vendite o alla capacità produttiva, ma ad una crescita molto più “orizzontale” che include infrastruttura, processi interni, tecnologia e, soprattutto, la cultura aziendale

Cosa significa scalabilità per un’impresa?

La scalabilità aziendale è la capacità di un’impresa di aumentare le sue prestazioni e dimensioni in modo efficace e sostenibile, senza che questo implichi un incremento proporzionale dei costi operativi. 

Per dirla in altre parole, possiamo dire che un modello di business è scalabile quando è in grado di gestire un aumento della domanda e di espandere la propria offerta con un incremento minimo o nullo dei costi fissi, mantenendo (o migliorando) la qualità del servizio o del prodotto offerto. 

Il concetto di scalabilità gira attorno a due concetti fondamentali:

Expand

Crescita senza impattare sui costi

Un’azienda è scalabile se riesce a crescere e ad aumentare il suo fatturato senza intaccare i costi

Scatter_Plot

Migliore efficienza operativa

Le aziende che scalano riescono ad ottimizzare i processi, integrando le giuste tecnologie e la flessibilità che serve per adattarsi rapidamente a cambiamenti di mercato

Perché la scalabilità è fondamentale nel mercato attuale

Se hai un’azienda, saprai perfettamente quanto sia difficile abbassare i costi fissi e trovare un sistema per rendere la tua impresa quanto più possibile sostenibile dal punto di vista finanziario.

Trovare un’idea di business è (relativamente) semplice, ma quanto è complicato renderla talmente adattabile alle esigenze di mercato da renderla scalabile?

L’adattabilità aziendale è sì un vantaggio competitivo, ma è anche un modo per rispondere ai cambiamenti di mercato e alle fluttuazioni della domanda senza impattare sulle prestazioni o compromettere la qualità del servizio offerto. 

Avere un business scalabile è fondamentale perché:

  • Aumenta la tua competitività di mercato, permettendoti di rispondere velocemente ai cambiamenti e di porti come punto di riferimento per i tuoi potenziali clienti, servendone un numero decisamente più alto
  • Migliora l’innovazione, perché per scalare dovrai innovare il tuo modello di business e integrare tecnologie e nuovi approcci per accelerare i tuoi processi
  • Aumenta l’efficienza operativa, riducendo i costi variabili per ogni prodotto o servizio che vendi

Valutazione della tua azienda per la scalabilità

Voglio iniziare a parlare di applicazioni pratiche sulla scalabilità con un concetto che ritengo fondamentale: un business non nasce necessariamente scalabile, ma può diventarlo solo intenzionalmente. Cosa significa?

Non tutte le aziende nascono già con un piano di crescita e si ritrovano spesso ad adeguare i propri modelli di business in un secondo momento. Se hai una PMI, è molto probabile che tu sia in questa situazione: con ogni probabilità, non avevi già previsto tutti gli step da fare per la tua crescita, né saprai come gestire, ad esempio, un passaggio da 1 a 10 dipendenti, o da 10 a 50 dipendenti. 

Al crescere della tua azienda, crescerà anche la complessità gestionale: ecco perché dovrai avere una strategia per scalare e delle risorse che possano aiutarti a capire se lo stai facendo in un modo realmente sostenibile. Vediamo da dove cominciare.

Identifica i tuoi punti di forza e di debolezza

Come ti dicevo, la scalabilità si “costruisce”. Il primo step per farlo è capire quali sono i tuoi punti di forza e i tuoi punti di debolezza, per distinguere ciò che ti fa crescere da ciò che ti rallenta. Benchmarking e ottimizzazione delle risorse sono due concetti fondamentali quando gestisci questo processo: dovrai capire cosa funziona sul mercato, come puoi ridurre i costi e come migliorare, allo stesso tempo, i tuoi prodotti o servizi.

Un’ottima risorsa a tua disposizione è l’analisi SWOT (Strengths, Weaknesses, Opportunities, Threats), una matrice che ti aiuta ad identificare i punti di forza e di debolezza interni alla tua azienda, le opportunità e le minacce esterne. Con un’analisi SWOT, avrai un’idea più precisa di dove la tua azienda si posiziona attualmente nel mercato e di quali aree dovrai migliorare per accelerare la crescita scalabile.

Capire le esigenze dei clienti e le tendenze di mercato

Un business può diventare scalabile solamente capendo le esigenze e i desideri dei tuoi clienti. Te lo spiego con un esempio. Supponiamo che tu abbia creato una linea di integratori destinati ad un pubblico di runner. Come potresti rendere il tuo business scalabile, senza conoscere la motivazione di quei runner, le loro paure, le loro ambizioni più grandi e quello che si aspettano da un integratore?

Fare un’analisi di mercato e conoscere il tuo pubblico ti aiuterà ad adattare la tua azienda ai cambiamenti di mercato e orientare lo sviluppo di prodotti o servizi in linea con le aspettative dei consumatori. Un’azienda che basa il suo lavoro sulla customer centricity crea un valore aggiunto reale, perché agisce ascoltando e osservando le richieste dei clienti.

Puoi aiutarti con strumenti come l’analisi dei dati dei clienti, la lettura di recensioni online e feedback e il monitoraggio continuo sui social media, per capire (e anticipare) preferenze e obiezioni dei consumatori.

Strategie chiave per la scalabilità

Ci sono diverse strategie per accelerare la scalabilità di un’impresa. Ecco gli aspetti che considero centrali e più importanti.

Ottimizzazione dei processi aziendali 

Abbiamo detto che l’efficienza operativa è un fattore importantissimo per poter scalare un business. Per questo motivo, la prima strategia che consiglio è ottimizzare i processi aziendali. Pensaci un attimo: se non avessi dei processi interni davvero fluidi con un’azienda di piccole dimensioni, come potresti gestire una crescita, con fattori che aumentano tantissimo la difficoltà nel controllo?

COME FARE?

1

Inizia con una mappatura dettagliata di tutti i processi aziendali

Fare un’analisi ti aiuterà ad identificare inefficienze e “colli di bottiglia” che rallentano il lavoro. Oltre all’osservazione diretta, puoi utilizzare strumenti di analisi dei processi per raccogliere dati e creare un flusso di lavoro visivo (ad esempio, una mappa mentale) per osservare tutti gli step dei tuoi processi

2

Punta sull’automazione dei processi

Se vuoi rendere i processi più fluidi, dovrai ridurre la quantità di lavoro manuale a carico dei tuoi collaboratori. Puoi farlo automatizzando i processi ripetitivi: ci sono strumenti per la gestione delle relazioni con i clienti (CRM), sistemi di pianificazione delle risorse aziendali (ERP) e tool di marketing automation. Con questi strumenti, potrai migliorare l’efficienza e ridurre i costi

3

Lavora sulla formazione del team

Mantenere i migliori talenti in azienda è fondamentale per scalare. Investi su di loro: la formazione continua è una risorsa per migliorare le loro competenze e dargli nuovi strumenti per affrontare la crescita

Sviluppo di una cultura aziendale scalabile 

L’adattabilità aziendale è (anche) frutto di una consapevolezza profonda che va oltre le “sole” azioni di ottimizzazione. Per questo motivo, la crescita dovrebbe essere parte integrante della tua cultura aziendale. Una cultura aziendale scalabile abbraccia il cambiamento e lo vede come un’opportunità per crescere e migliorare.

COME FARE?

1

Incentiva un mindset orientato alla crescita

Rendere un business scalabile è, anzitutto, una questione di approccio. Dovrai trasmettere questo mindset anche ai tuoi collaboratori: quando i tuoi dipendenti vedranno gli errori come opportunità di apprendimento piuttosto che ostacoli, saranno più propensi a sperimentare e, quindi, ad innovare

2

Promuovi una “cultura aperta”

Un’azienda con una cultura aperta ha un leader che ascolta le opinioni di tutti i suoi collaboratori. Tutto si basa sulla trasparenza nella comunicazione, che crea un clima di fiducia e apertura, dove le idee (e i limiti) possono essere condivisi sospendendo il giudizio. Lavorare in un’azienda con un clima positivo trattiene i migliori talenti, che oggi sono pronti ad andarsene molto più del passato se si trovano ad affrontare situazioni lavorative “tossiche”. In più, potrai ascoltare molte più idee e realizzare le migliori

3

Lavora sulla flessibilità

Costruisci strutture e processi flessibili e adattabili. La flessibilità ti aiuta a rispondere velocemente ai cambiamenti e a prendere decisioni migliori, in base alle richieste dei tuoi clienti

Pianificazione finanziaria e acquisizione di risorse

La scalabilità di un’azienda si basa sul concetto di economia di scala, dove un’azienda riesce a ridurre i costi e aumentare la redditività, producendo di più. Per questo finanziamenti e investimenti sono fondamentali per far crescere un business. Senza una sostenibilità finanziaria, sarà difficile per la tua azienda abbassare i costi di produzione e mantenere inalterata la qualità di prodotti e servizi. 

Fare una pianificazione finanziaria strategica ti permette di allocare risorse in modo efficiente, gestire i rischi e sfruttare le opportunità di crescita senza commettere errori.

COME FARE?

1

Stabilisci un budget realistico

Uno dei problemi più comuni nelle aziende è quello di stabilire dei budget che siano realistici, ma allo stesso tempo flessibili. Questo perché è davvero difficile prevedere ogni possibile cambiamento di mercato (pensa, ad esempio, a situazioni come quella del Covid-19). Avere però un budget a disposizione che tenga conto di un margine per imprevisti o opportunità di investimento non pianificate ti aiuterà ad avere più controllo

 

2

Smussa i costi

Cerca di analizzare le tue spese e di tagliare quelle che ti sembrano superflue o rimpiazzabili con qualcosa di meno costoso. Un buon approccio è cercare di tagliare le spese fisse quando la tua azienda è in una fase di “stallo”, così da riutilizzare quel budget in un momento di espansione

3

Controlla e monitora

Se è vero che i budget devono essere flessibili, è altrettanto vero che c’è bisogno di controllare costantemente il modo in cui vengono allocati e monitorare i risultati (su questo ti rimando ad un approfondimento utilissimo sull’analisi dei dati)

Innovazione come motore di scalabilità

Parlare di scalabilità di un business oggi è impossibile senza parlare anche di innovazione. Oggi è molto più semplice scalare un business, perché gli strumenti per l’analisi di mercato e per gestire e velocizzare le attività sono decisamente a portata di qualunque tipo di azienda, anche di una PMI. Ecco in che modo l’innovazione può contribuire alla tua crescita.

Investire in R&S e tecnologie emergenti

L’innovazione passa per la ricerca e sviluppo, un’attività che ti permette di testare nuove idee, sviluppare tecnologie emergenti e migliorare prodotti o servizi esistenti, per renderli più competitivi sul mercato.

Molte aziende, oggi, utilizzano in modo strategico l’intelligenza artificiale (IA), i big data, la blockchain e l’Internet of Things per migliorare l’efficienza operativa, personalizzare la customer experience o creare nuovi modelli di business, per aprirsi a opportunità di crescita inaspettate. 

Ti faccio un esempio concreto: supponiamo che tu abbia un’azienda che lavora in ambito sanitario. Tra gli strumenti che potresti utilizzare per innovare, l’IA può aiutarti ad analizzare enormi quantità di dati sanitari, migliorando notevolmente la precisione delle diagnosi e personalizzando i trattamenti per ogni paziente. Questo migliora, ovviamente la qualità e la personalizzazione del servizio, ma apre anche la strada a modelli di assistenza sanitaria preventiva e predittiva, che possono ridurre i costi per il sistema sanitario nel lungo termine.

Conclusioni

Scalare un’attività è, come abbiamo visto, un processo complesso, che va “costruito” e pianificato nella sua interezza. Gli aspetti più importanti da gestire sono due: l’efficienza dei processi e la riduzione dei costi, senza inficiare sulla qualità. 

Altro elemento importantissimo, che si sposa con i due precedenti, è l’investimento in innovazione e tecnologia, che ti permette sia di lavorare sull’analisi predittiva (e quindi, prevedere gli sviluppi di mercato), sia analizzare le attività. Per concludere, ma non meno importante, è la tua visione a lungo termine: investi su una cultura aziendale che valorizzi l’apprendimento e l’adattamento, per rendere il tuo business sempre più flessibile. 

Vuoi scalare il tuo business

Tutto inizia con una strategia e un piano di crescita

Scopri di più

Angelo Pastorelli Romi

AUTORE

Angelo Pastorelli

CEO

Sono un imprenditore da oltre 10 anni e ho fondato ROMI con l'obiettivo di creare una realtà che possa essere artefice della crescita delle società che vendono Servizi in Italia.

Ti potrebbe interessare:

Entra in contatto con noi

Parla con un consulente marketing specializzato, entra in contatto con noi